Asia

Accogliere, curare, ristorare…

“Se ho trovato grazia ai tuoi occhi, non passare oltre senza fermarti da me” (Gen 18,3) sono le parole con le quali Abramo saluta i tre viaggiatori sconosciuti alle Querce di Mamre. Parole di invito che diventano supplica ad accettare l’ospitalità offerta. Nel mondo del nomade, offrire ospitalità è tanto importante quanto accettarla. Da quando …

Accogliere, curare, ristorare… Leggi altro »

Giovani coreani, studiosi e amanti della bellezza

Uno sguardo alle nuove generazioni della Corea del Sud Di quali giovani parlare? Qui le cose cambiano rapidamente: chissà che tipo di giovani avremo fra 10 anni! Chi ha più di 50 anni, quando era giovane, ha dato tutto per il “miracolo economico” della Corea. I 40enni sono gli eroi della lotta contro la dittatura …

Giovani coreani, studiosi e amanti della bellezza Leggi altro »

Israele ieri, oggi e domani…

È difficile far comprendere cosa sia oggi la Terra Santa a chi non ci abbia mai messo piede. È complicato persino spiegare cosa rappresenti per i Cristiani e, in generale, per le tre grandi religioni monoteiste, quel travagliato angolo di Medio Oriente dove si intrecciano e spesso compenetrano sei Stati come Libano, Siria, Giordania, Israele, …

Israele ieri, oggi e domani… Leggi altro »

Il più sublime dei ministeri

Enkh-Joseph è il primo sacerdote cattolico della Mongolia. È stato ordinato nella cattedrale dei Santi Pietro e Paolo il 28 agosto 2016, alla presenza di quasi tutti i fedeli cattolici del Paese, oltre che di molti ospiti stranieri. La Chiesa Cattolica in Mongolia conta poco più di 1500 battezzati ed ha accolto con gioia questo …

Il più sublime dei ministeri Leggi altro »

Il sogno di poter annunciare Gesù

Venticinque anni fa, nel 1992, arrivavano in Mongolia i primi tre missionari cattolici per condividere la Buona Notizia di Gesù, dando così inizio alla Chiesa Cattolica più giovane del mondo. Uno dei tre sacerdoti è l’attuale vescovo della Mongolia, S. E. Wenceslao Padilla, (ma chiamato da tutti semplicemente Vescovo Wens), dalle Filippine. Riportiamo una breve …

Il sogno di poter annunciare Gesù Leggi altro »

Rohingya, i “boat people” dimenticati dell’Asia

Non appaiono mai sui quotidiani, nessuna tv si occupa di loro, niente soccorsi in mare, nulla di nulla. Eppure anche loro stanno vivendo da anni uno dei drammi umanitari più pesanti del nostro tempo. Sono i Rohingya, una minoranza etnica di origine indo-ariana di 900.000 unità, non riconosciuta dal governo, di religione musulmana ed originaria …

Rohingya, i “boat people” dimenticati dell’Asia Leggi altro »

Una rabbia trasformata in Nobel

L’incredibile storia di un uomo che nel 2014 vince il Nobel per la Pace, iniziando da un’arrabbiatura Si trovava nel suo caotico ufficio, nella trafficatissima Nuova Delhi, quando apprese su Twitter di aver vinto il Nobel per la Pace 2014 insieme alla giovane pakistana Malala Yousafzai, paladina della lotta per il diritto all’istruzione femminile. Pochi …

Una rabbia trasformata in Nobel Leggi altro »

Un’altra importante “prima volta”

L’ordinazione del primo sacerdote mongolo Ritornando dopo tre anni in un luogo, è normale trovare novità. Si notano cambi in tante cose, nella città, nella gente… forse un po’ meno nel paesaggio. Mi rendo conto con sorpresa che la Mongolia ha cambiato molto rapidamente: in Ulaan Baatar, la capitale dove ho vissuto per vari anni, …

Un’altra importante “prima volta” Leggi altro »