Paramito e Santa Helena: condividendo il Pane della compassione-misericordia

Il racconto di una Settimana Santa molto speciale, all’insegna della misericordia

 colombia_06

Abbiamo vissuto la Grande Settimana con la gente di due comunità contadine di Barichara (Santander, considerata monumento nazionale di Colombia): Paramito e Santa Helena.   C’erano 20 giovani universitari e professionali, venuti da varie parti del paese, con loro il P. Alonso, missionario della Consolata, e io, suor Ines: ci siamo divisi nelle due comunità,  Paramito è rimasto il punto di incontro del gruppo, che ogni giorno aveva i suoi momenti formativi, spirituali e pastorali.

Siamo colombia_07stati ospitati nelle case delle famiglie, gente che lavora la terra, alleva galline, mucche, molti vivono della raccolta del caffè, dei mandarini e delle arance. Coltivano la mandioca che portano al mercato nel fine settimana, quando vanno alla città di Barichara.

Nonostante manchi la pioggia e l’acqua sia scarsa, ci sono persone generose come un signore che raccoglie l’acqua per condividerla con le famiglie che non ce l’hanno.

Durante questa Settimana Grande, molti giovani che studiano e lavorano nella città di Bucaramanga arrivano nelle due comunità, per colombia_05passare in famiglia questo tempo speciale. La gente si è organizzata in gruppi per offrire i pasti ai missionari, ma non solo: condividevano con noi il proprio tempo e l’ospitalità. Abbiamo ammirato la loro semplicità e accoglienza, che ha creato un legame forte di amicizia con la gente.
Durante la settimana sono state realizzate varie attività: visite alle famiglie, processioni, attività comunitarie, esperienze spirituali, formazione, giochi pedagogici. Nell’Anno della Misercordia abbiamo portato avanti iniziative con i bambini, i giovani e gli adulti sul tema delle opere della Misericordia. Si è svolto una festa creativa/operativa/interattiva tra le due comunità, che ha favorito molto la buona relazione tra le due.

Uno dcolombia_04ei simboli usati durante questa settimana è stato il pane spezzato, sull’inda del tema della misericordia, poiché “condividere è dare con il cuore quello che la misericordia fa in te e di te”: questo tempo forte e significativo, vissuto nella fede, fa sì che nella tua piccolezza tu possa, con gratuità e generosità, farti pane buono per l’altro, compagno di cammino che condivide le gioie, le angosce, i dolori e i sogni, sapendo che questo atteggiamento ci mette sulla scia di Gesù, rispettando e avendo cura della vita.

colombia_02
suor Inés

In questo incontro, nella celebrazione, la preghiera, la costruzione personale e comunitaria, impregnati dallo Spirito di Dio, abbiamo ricreato e trasformato gesti di perdono, riconciliazione, bontà, collaborazione e tenerezza, mettendo il cuore nelle nostre miserie affinché nella luce di Cristo Risuscitato siamo strumenti visibili e credibili del suo amor e della compassione, irradiando la Buona Notizia della Consolazione di Gesù Cristo.

L’esperienza della risurrezione non finisce mai, perché Egli è vivo e cammino tra noi, forgiandoci come missionari e discepoli, e ricreandoci nella novità del quotidiano, aprendoci al servizio che ci rivitalizza, umanizza nell’abbondanza del pane condiviso.

Terminiano la nostra esperienza con la gente di Paramito e Santa Helena con la celebrazione dell’Eucaristia pasquale, raggiungendo un pianoro sulla montagna, e lì aspettando il sole, per ricevere i suoi raggi di pace, gioia, e un nuovo impulso per la missione.

 

Suor Inés Arciniegas Tasco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *