Ragazzi missionari… in tutti i sensi!

Perchè la missione non ha età!

“Ragazzi missionari … in tutti i sensi”: è questo lo slogan della XVI edizione della festa missionaria dei ragazzi, organizzata dall’Arcidiocesi di Taranto che si è tenuta Sabato 29 Aprile presso il centro sportivo Palafiom. Tema centrale dell’incontro è stato l’espressione della fede attraverso i cinque sensi. Le suore missionarie della Consolata di Martina Franca con il loro impegno sono riuscite a coinvolgere dieci parrocchie della nostra diocesi, che ne conta 80.

Un gruppo variegato composto da bambini e ragazzi accompagnati alcuni da genitori e nonni, in un appuntamento in cui si è potuto condividere insieme a catechisti ed educatori un pomeriggio di gioia. Furono invitate anche le altre Diocesi di Puglia, per questo c’era anche una rappresentanza della Diocesi di Molfetta. Tutti i partecipanti, divisi in cinque gruppi, provenienti dalle varie parrocchie rappresentavano i cinque continenti e per ogni continente era stato assegnato uno dei cinque sensi per poter “trasmettere la fede”.  Il nostro gruppo di Martina Franca rappresentava l’Oceania e come senso avevamo il tatto. Guidati dalla citazione di Raoul Follerau  “Dio non ha mani, ha soltanto le nostre mani per fare il suo lavoro”,  abbiamo impreziosito la festa con cartelloni, striscioni, abiti tipici e una rappresentazione musicale.

Presente il nostro vescovo, che fece un discorso incentrato sull’importanza che i nostri sensi hanno nel trasmettere l’amore di Cristo, amore che si manifesta nello scambio di uno sguardo o di una semplice stretta di mano con chi abbiamo davanti. Il valore formativo che questi eventi, oltre la classica catechesi hanno per i giovani è fondamentale per arricchire la loro vita da cristiani e il nostro cammino di educatori e l’entusiasmo che si accende nei loro occhi è l’espressione viva di una fede che deve essere sempre più condivisa.

Un grazie di cuore a tutti coloro che hanno permesso la realizzazione di questo consueto appuntamento e un arrivederci al prossimo anno sperando davvero in una partecipazione sempre più numerosa.

Luigetta Terruli

 

Share
Comment

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*